Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

 

 

I nuovi ATR 220 delle FSE Stampa E-mail

 

I nuovi ATR 220 sulla Taranto - Martina Franca

 

 

L'ATR 220.001 in sosta a Martina Franca


Sabato 31 gennaio 2009 alcuni soci ATSP hanno voluto "testare" i nuovi ATR 220 delle Ferrovie del Sud Est, entrati in servizio da poco e destinati a rinnovare profondamente l'offerta di servizi sulla rete secondaria barese e salentina, sopratutto per il numero consistente di complessi in corso di acquisizione: 23 in tutto, dei quali una decina già in servizio.

 

 

 

Un ATR 220 in in linea tra Crispiano e Statte (TA), diretto a Taranto


Da qualche settimana gli ATR, caratterizzati da una piacevolissima livrea rosso/grigia, hanno iniziato a percorrere anche la linea Martina Franca - Taranto, caratterizzata da lunghe tratte a forte pendenza tra le quali, in particolare, la spettacolare arrampicata tra Crispiano e la fermata di San Paolo. Lungo questo tratto, una ripida costa dei monti di Martina dove si alternano boschi di fragno, campi coltivati e brevi trincee scavate nella roccia calcarea, è possibile, anche grazie alle ampie vetrate degli ATR, godere del magnifico panorama che dal sottostante piano di San Simone (costellato di masserie, oliveti e campi coltivati in pieno rigoglio) spazia fino al golfo di Taranto e oltre, arrivando nelle limpide giornate di tramontana ai monti della Basilicata ed ai massicci del Pollino e della Sila. Nel tratto Martina - San paolo invece la linea alterna trincee e rilevati e attraversa un territorio storicamente dedicato alla villeggiatura in campagna, nel quale sono frequenti sontuose ville della prima metà del XX secolo con i relativi giardini, masserie, case di campagna, trulli e orti, in un paesaggio dove la presenza dell'uomo si inserisce con equilibrio in un singolare contesto naturalistico.

 

 

L'ATR 220.009 diretto a Bari, in una stazione della linea Martina Franca – Bari

 

Gli ATR 220, per le doti di potenza e confort che li caratterizzano, permettono di viaggiare in tutta comodità, affrontando le salite senza alcuna difficoltà; attualmente, su questa linea vengono utilizzati su due coppie di corse.
I nuovi autotreni, realizzati in Polonia dalla Pesa e lunghi oltre 55 m, sono costituiti da tre elementi (due motrici alle estremità inquadranti una rimorchiata) realizzati in conformità alle prescrizioni CEI, UNI, UIC, UNIFER e FS e destinati a servizi di tipo regionale su percorsi medi o brevi. Sono azionati da due motori Diesel da 382 kW ciascuno, in grado di assicurare la velocità massima di 140 km/h (120 km/h in esercizio regolare).
L'allestimento interno, molto simile a quello degli autobus extraurbani, è stato pensato proprio in relazione al tipo di servizio cui sono destinati questi mezzi: piano di calpestio ribassato (60 cm dal piano del ferro nella parte compresa tra i carrelli), ambiente viaggiatori direttamente accessibile dall'esterno (senza vestiboli), ampi finestrini, display a led con informazioni relative alla destinazione o al percorso della corsa. Gli ATR 220 dispongono di 151 posti a sedere, ai quali vanno aggiunti 4 strapuntini e due posti per disabili; sono infatti fruibili dalle persone con ridotta capacità motoria grazie al piano di calpestio ribassato (che nelle stazioni con marciapiede rialzato permette l'accesso a raso) ed alla presenza di servizi igienici progettati con dimensioni e soluzioni tecniche adeguate.

L'allestimento interno, molto simile a quello degli autobus extraurbani, è stato pensato proprio in relazione al tipo di servizio cui sono destinati questi mezzi: piano di calpestio ribassato (60 cm dal piano del ferro nella parte compresa tra i carrelli), ambiente viaggiatori direttamente accessibile dall'esterno (senza vestiboli), ampi finestrini, display a led con informazioni relative alla destinazione o al percorso della corsa. Gli ATR 220 dispongono di 151 posti a sedere, ai quali vanno aggiunti 4 strapuntini e due posti per disabili; sono infatti fruibili dalle persone con ridotta capacità motoria grazie al piano di calpestio ribassato (che nelle stazioni con marciapiede rialzato permette l'accesso a raso) ed alla presenza di servizi igienici progettati con dimensioni e soluzioni tecniche adeguate.

 

 

Il banco di manovra di un ATR 220

 

 

Particolare dell'area di ingresso di un ATR 220, con i posti a sedere riservati ai disabili

 

 

Particolare delle poltrone di un ATR 220

 

Download caratteristiche tecniche

 

Download Press Regione Puglia   

 

Testo: Daniele Biffino - Foto: Antonio Olivieri - Valentina Pavese - Luigi Sudoso - Daniele Biffino

Tutti Soci ATSP Onlus

 
< Prec.   Pros. >
Menu principale
Home
Treno Storico di Trenitalia
Eventi e manifestazioni
Attualità Ferroviaria
Modalità richiesta treni
Linee Ferroviarie in Puglia
Rassegna stampa
Links
Diventare soci ATSP
Manutenzione rotabili ATSP
Treni in programma
Programmi Treni
Locandine
Info e Prenotazioni
Notizie storiche
Il recupero dei rotabili ATSP
Notizie storiche sui rotabili
Storia delle Ferrovie in Puglia
Francobolli ferroviari
Ultime notizie
Sondaggi
Ti piace il nostro sito?
 
Chi e' online