Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

 

 

Flirt delle Nord Baresi in servizio Stampa E-mail

 

 

Dallo scorso 13 dicembre 2009, in concomitanza con l’entrata in vigore del nuovo orario Trenitalia 2010, i viaggiatori pugliesi possono scegliere di viaggiare sulla linea Bari-Lecce a bordo dei “tradizionali” mezzi Trenitalia (al costo standard di 8,60€ in seconda classe) oppure sui nuovi mezzi delle NordBaresi (che offrono un servizio business di prima classe al costo di 13€). Infatti, si tratta di uno dei primi casi in Italia di liberalizzazione del trasporto regionale di passeggeri su linee ferroviarie, così come è già avvenuto tra Trenitalia e Ferrovie Emilia Romagna (F.E.R.) con il “Consorzio Trasporti Integrati”. Su questa tratta pugliese, sono svolte quattro coppie di treni al giorno con una previsione di 1 milione di treni/km l’anno, rispetto ai 6,3 milioni di treni/km che la stessa Trenitalia produce ogni anno su tutte le linee pugliesi.

 

 


ETR341 - TR02 sosta a Lecce
(13/12/09; foto F.Comaianni)

 

Tale servizio è svolto dal consorzio “Acquario” costituito da Trenitalia SpA (Direzione Passeggeri Regionale Puglia) e da Ferrotramviaria SpA (Ferrovie del Nord Barese) utilizzando per l’appunto il materiale rotabile delle NordBaresi e con PdM e PV di Trenitalia. La stessa società pugliese, che attualmente gestisce anche l'unica linea della metropolitana di Bari e la linea suburbana Bari-Barletta, nel corso di alcuni accordi ratificati a luglio 2008 aveva chiesto ad RFI l’assegnazione di alcune tracce sulla linea Bari-Lecce; ciò è conseguenza delle prove di conoscenza linea svolte dagli istruttori F.N.B. con l’utilizzo delle elettromotrici aziendali EL.10 ed EL.12, sulle linee Bari-Lecce, Bari-Pescara, Bari-Taranto, effettuate nei mesi di settembre e ottobre 2007.

 

Le due elettromotrici EL.10 ed EL.12 in sosta a Taranto
durante le corse-prova svolte dagli istruttori aziendali
delle Ferrovie del Nord Barese a fine 2007
(25/09/07; foto O.Serrano)

 

Leggi tutto...
 
Il Treno di Natale Stampa E-mail

Alle prime luci del giorno c’è animazione sulla locomotiva storica E 626 185.
Dopo tanto tempo di inattività si appresta per la nostra veterana locomotiva un giorno pieno di lavoro. Infatti è stata azionata la leva del compressore serbatoio dei pantografi e appena il manometro raggiunge le 4 atm ,, dopo che è stata spostata in avanti la leva dell’alza pantografi, incomincia ad alzarsi lentamente e con il classico schiocco si posiziona sotto la linea aerea a 3000 v mettendo subito in funzione i motoventilatori e i grossi compressori per la riserva dell’aria del sistema frenante; il suo particolare ronzio rompe il silenzio del deposito locomotive di Taranto.
Mentre la fioca luce della lampada di servizio della cabina illumina il quadro comando dove l’ago del manometro dei serbatoi dell’aria pian piano raggiunge la posizione delle 8 atm, i macchinisti controllano tutta la strumentazione di bordo del locomotore per predisporre la partenza.
Sono i veterani ed esperti Paolo Fiume e Costantino Canè, da sempre assegnati alla condotta delle nostre locomotive storiche. Le loro mani e i loro gesti sono tutti precisi e coordinati sulla strumentazione e sul controllo delle varie apparecchiature pneumatiche e meccaniche. E’ una grande fortuna averli sempre con noi, perché oltre all’amicizia ci sentiamo veramente sicuri e tranquilli.
Ora è tutto a posto e dopo aver dato il consenso al piazzalista, le luci della marmotta di uscita si predispongono in verticale; è il segnale di via libera e la locomotiva con un doppio fischio si muove lentamente trascinando con se la E 636 318 di rimando e tutto il convoglio di otto vetture.
 

 

Il treno con i passeggeri nella stazione di Lecce
(Foto Oreste Serrano)
Leggi tutto...
 
Demolite le ultime 100 porte ex CRI Stampa E-mail

Sono state demolite nelle OMR di Taranto alcuni rotabili tra cui le carrozze "centoporte" Bz 36089 e Bz 36606 ex Treno Ospedale della Croce Rossa Italiana recuperate nel 2000 nella stazione di Cervaro e utilizzate dall'ATSP per ricambi alle vetture similari del treno storico della DTR Puglia. Insieme alle due carrozze sono state demolite anche la E 424 252 e tre carrelli da manovra.

 

 

 

 

 

 

 

La demolizione della carrozza Bz 36089
(Foto Oreste Serrano)

 

 

Leggi tutto...
 
La E 483.051 GC a Taranto Stampa E-mail

RFI sta eseguendo le prescritte normative al rilascio della circolabilità sull’infrastruttura nazionale ad una nuova Impresa ferroviaria barese (la G.T.S. Rail), facente capo all’azienda di trasporti merci intermodali G.T.S. Logistic, con sede presso l’interporto di Bari Lamasinata. Qui vediamo la locomotiva E483.051-GC, con relativa classificazione EVR 60 83 0 483 051-6 I-GC e denominata “Sasha”, in sosta a Taranto mercoledì 18 novembre; la stessa locomotiva è stata consegnata dalla Bombardier in data 25/09/2009, in netto anticipo ai tempi previsti per permettere di effettuare diverse corse-prova, previste da RFI per il cosiddetto pre-esercizio, lungo le linee Bari-Taranto e Bari-Foggia. Intanto sono proseguite le consegne delle altre 2 unità E483.053-GC (denominata “Indipendence”) ed E483.052-GC (denominata “Freedom”) consegnate rispettivamente il 16/10/2009 ed il 19/11/2009. L’impresa svolgerà, da gennaio 2010, una coppia giornaliera (esclusa la domenica) tra Bari Lamasinata e lo scalo di Piacenza con trasporto di 30 container da 40’ disposti su 15 carri Sggrmnss, tutti di proprietà della G.T.S. Logistic; in una seconda fase, tra circa un anno, verranno svolti anche collegamenti Bari Lamasinata-Gioia Tauro e Piacenza-Domo II.
 

 

 

La locomotiva E483.051-GC appena sganciata dal convoglio
merci Genova U.M.-Ferrandina, operato dall’Impresa
“Linea Smart Business Ways”, viene consegnata alla G.T.S. Rail
(Bari Parco Nord, 25/09/09; foto G.Iannelli)

 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 65 - 72 di 157
Menu principale
Home
Eventi e manifestazioni
Attualitą Ferroviaria
Modalitą richiesta treni
Linee Ferroviarie in Puglia
Rassegna stampa
Links
Diventare soci ATSP
Treni in programma
Programmi Treni
Locandine
Notizie storiche
Il recupero dei rotabili ATSP
Notizie storiche sui rotabili
Storia delle Ferrovie in Puglia
Francobolli ferroviari
Ultime notizie
Sondaggi
Ti piace il nostro sito?
 
Chi e' online