Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

 

 

"Viaggi nel Tempo" Taranto - Brindisi - Lecce Stampa E-mail

Domenica 19 dicembre è stato effettuato il quinto treno storico organizzato dall’ATSP Taranto – Brindisi - Lecce, facente parte dell’iniziativa “Viaggi nel Tempo” frutto di un Protocollo d’intesa firmato fra Trenitalia, Regione Puglia e l’ATSP per l’anno 2010 in occasione della Fiera dei pupari e cartapestai e del mercatino di Natale nella città salentina. Il Treno di S.Lucia ha riscosso un successo senza precedenti sia di presenze a bordo (oltre 550) che di richieste (oltre 700); infatti il treno pieno in ogni ordine di posti non ha potuto ospitare tutti coloro che ne avevano fatto richiesta. Ciò è dipeso dal basso costo dei contributi obbligatori a persona per accedere ai viaggi, con sconti vari per comitive ed associazioni (un ringraziamento va alla Regione Puglia); del buon livello organizzativo raggiunto per mezzo del quale i passeggeri hanno ricevuto le più pressanti attenzioni per la loro sistemazione a bordo delle vetture secondo le loro esigenze, per l’assistenza ai viaggi, con distribuzione gratuita di depliants, mappe topografiche delle zone da visitare, elenchi di ristoranti, trattorie, e per coloro che vengono da fuori Regione gli alberghi nella città di Taranto; della assistenza di guide turistiche qualificate e della messa a disposizione di bus navetta quando necessario. Anche questa volta sul treno hanno preso posto intere comitive ed Associazioni di varia cultura che hanno fatto di questo viaggio un loro momento aggregante e di svago ma anche intere famiglie, con figli in tenera età. Come è poi consuetudine per l’ATSP dare sempre spazio ai diversamente abili, la vettura n°5 è stata riservata interamente all’A.N.F.F.A.S. di Taranto (erano oltre 60 con accompagnatori e famigliari). Anche questa volta, e in modo sempre più massiccio, sul treno storico hanno preso posto comitive provenienti da diverse parti della Puglia, da Bari, da Foggia, da Fasano e dalla Provincia di Taranto, nonché dalle regione limitrofe e cioè dalla Basilicata (Policoro e Metaponto), dalla Campania (Salerno e Napoli), dalla Calabria (Soverato, Sibari), dalla Sicilia (Messina), e anche da Roma, dimostrando l’interesse per questi viaggi storico- turistici, sobbarcandosi ore in più di viaggio. Tutto questo può dimostrare ai nostri sordi e ciechi amministratori di come si può fare turismo e richiamare gente da molto lontano. Ospiti graditissimi,poi, sono stati gli amici dell’Associazione “Ferrovie Siciliane” di Messina, capeggiati dal suo intraprendente e gentilissimo Presidente, Giovanni Russo, che hanno voluto essere presenti da sabato presso di noi per aiutarci nelle mansioni precedenti al viaggio. Infatti, nel clima di scambi culturali tra Associazioni di questo tipo, di cui l’ATSP si fa sempre promotrice, hanno potuto visitare il Centro Rotabili Storici di Taranto, il Deposito Locomotive ed essere ospitati sul treno. Il loro entusiasmo è stato sommo e alla fine ci hanno lasciato ringraziandoci dell’accoglienza ricevuta. Il treno, sapientemente lustrato in tutte le sue parti dai numerosi Soci e controllato nella sua efficienza dal personale dell’Officina di Taranto di Trenitalia, (un plauso va fatto a loro e a tutto il personale della Direzione del Trasporto Regionale di Bari per il loro continuo impegno) è uscito dal deposito di Taranto alle 07.30 per raggiungere la stazione dove erano ad attenderlo i numerosi passeggeri che affollavano all’inverosimile la banchina del primo binario , recando una inconsueta animazione in stazione, che da tempo non si vedeva più. Dopo la consueta prova freno, il treno è partito con un leggero ritardo dovuto ad alcuni passeggeri alle prese con i parcheggi auto. La possente E 626 185, al traino del lungo convoglio composto di 9 vetture, insieme alla matricola E 424 049 al suo secondo viaggio in storico, ha agevolmente superato la salita che inizia dopo l’uscita dalla stazione di Taranto per poi “lanciarsi” alla sua massima velocità di 90 Km/h. Durante il tragitto ha fatto la sua comparsa anche Babbo Natale che ha distribuito a tutti i bimbi caramelle e cioccolate. Dopo una breve sosta tecnica a Brindisi Centrale, il treno ha fatto il suo ingresso nella stazione di Lecce alle 10,27 accolto sul 1° binario, dove nel giro di pochi minuti si è svuotato consentendo a tutti i passeggeri di iniziare la visita al borgo antico di Lecce e alle sue iniziative natalizie. Da constatare che non c’era nessuno ad attendere e a festeggiare l’arrivo del “nostro” treno, che sempre rappresenta un momento speciale ed unico, avvalorato ancora di più dal fatto che “esiste”da queste parti un’Associazione con le stesse verosimili finalità dell’ATSP. Nel frattempo il convoglio dopo una bella e spettacolare manovra è stato parcheggiato sull’ottavo binario. A questo punto ci hanno salutato gli amici siciliani che hanno fatto ritorno nella loro terra con un treno ordinario. I soci ATSP a turno hanno presenziato il treno per tutta la giornata nella stazione, mentre altri si recavano a fare shopping per la città. Alle 18.30 in punto tutti i passeggeri sono ripartiti alla volta di Taranto, e senza nessuna fermata intermedia si è giunti alle ore 20.01, ponendo così termine al treno di S.Lucia. Unanime è stato il consenso e il ringraziamento dei passeggeri al personale di Trenitalia e dell’ATSP per la serenità e tranquillità del viaggio sostenuta dalla bella giornata e dal clima mite. A margine di questo viaggio si sono gettate le basi per una futura collaborazione tra l’Ordine degli Avvocati di Taranto e il DLF di Bari. Intanto mentre il treno faceva il suo rientro in deposito, i Soci provvedevano a ripulirlo e a chiudere tutte le porte e finestrini e a spegnere le luci delle vetture.

ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO. GRAZIE A TUTTI PER IL SOSTEGNO E PER L'AFFETTO MOSTRATOCI
 

 
Il Treno Storico in partenza dalla Stazione di Taranto
 
(Foto Oreste Serrano)

 

 
Il Treno Storico a Lecce
 
(Foto Oreste Serrano)

 

 

 
 
Gli amici delle "Ferrovie Siciliane"
 
(Foto Antonio Altamura)

 
Il Treno Storico in sosta a Lecce
 
(Foto Oreste Serrano)
 
L'A.V.T.S. incontra l'A.T.S.P. Stampa E-mail

Nel clima di reciproca collaborazione, sabato 6 novembre la nostra Associazione ha ospitato i rappresentanti dell’A.V.S.T. (Associazione Veneta Treni Storici) “Musi Neri” di Verona, convenzionata, come quella nostra, con Trenitalia. I signori Paolo Mini, Francesco Burati e Gabriele Tin, accolti dal Presidente Dott. Prof. Oreste Serrano e dai Consiglieri Luigi Sudoso e Gino Pavese, hanno visitato il Deposito Locomotive della nostra città e l’area adibita ai rotabili storici affidati all’ATSP. Apprezzamenti lusinghieri sono stati manifestati dagli ospiti per quanto concerne il Treno Storico che è ormai l’unica realtà esistente nel centro-sud Italia, dove hanno potuto constatare la quantità e la qualità dei mezzi, sia di Trenitalia che delle Ferrovie del Sud est, in cura alla nostra Associazione. Al termine della visita gli amici dell’Associazione Veneta hanno fatto dono all’ATSP di una targa ricordo dei “ Musi Neri”. La giornata è proseguita con una visita, seppur fugace, alla città di Taranto ed al suo Ponte Girevole, nonché a Martina Franca e,naturalmente, alla stazione delle FSE dove si trova ospite il treno storico delle Ferrovie del Sud Est. Dopo un’intensa giornata vissuta in compagnia dei nostri soci, gli ospiti si sono congedati, partendo per Verona con l’I.C. delle 21,20. Prima di partire ci hanno ringraziato di cuore e ci hanno invitati a Verona presso la loro sede operativa.

Per coloro che volessero avere contatti con i “Musi Neri”, si comunica l’indirizzo mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Il Treno della Fiera di Santa Lucia - 19 Dicembre 2010 Stampa E-mail

Il prossimo 19 dicembre 2010 si torna tutti in carrozza per il TRENO DELLA FIERA DI SANTA LUCIA (TARANTO - LECCE), quinta ed ultima tappa di “Viaggi nel Tempo” frutto di un accordo tra Trenitalia, Regione Puglia e A.T.S.P. stessa. Ogni anno intorno alla Fiera, diventata ormai tra le più grandi e fornite di raffigurazioni presepiali , aumenta l’interesse della critica e del pubblico attirando sempre di più una grande quantità di turisti non solo dall’Italia. In tutto il periodo natalizio vengono allestiti nelle chiese presepi artistici mentre nell’antico anfiteatro romano viene rappresentata una Natività. Non mancano musiche e canti natalizi e, nelle case e nelle osterie, i piatti tipici. Il fascino di un treno storico, il paesaggio salentino, il clima di festa che si respira in città, lo shopping e la mostra - mercato dei presepi e pastori completano una piacevole giornata da passare tra botteghe artigiane e bancarelle dei maestri “pupari” e cartapestai che tramandano una tradizione dal XV secolo e propongono oggi le loro creazioni artistiche a quanti cercano pezzi originali per allestire il proprio Presepe. Un’opportunità da non perdere, una domenica da vivere all’insegna della cultura e della storia. Per qualsiasi informazione o per la prenotazione clicca qui.

Ristoranti Consigliati di Lecce

 

 
"Viaggi nel Tempo" Taranto - Metaponto Stampa E-mail

Giovedì 28 ottobre è stato effettuato il quarto treno storico organizzato dall’ATSP Taranto - Metaponto, facente parte dell’iniziativa “Viaggi nel Tempo” frutto di un Protocollo d’intesa firmato fra Trenitalia, Regione Puglia e l’ATSP per l’anno 2010. Il Treno ha proposto nell’area della Sibariade la visita al Museo Nazionale della Magna Grecia di Metaponto e la visita alle Tavole Palatine. Numerosa è stata la partecipazione delle scuole di Taranto che hanno riempito tutti i posti disponibili del treno, per un totale di oltre 440 passeggeri. Impeccabile è stato anche l’apporto dei soci ATSP, che hanno curato il decoro esterno ed interno del convoglio e tutto quello che concerne l’effettuazione stessa. Elemento importante di questo viaggio è stata la prima uscita della locomotiva elettrica E 424 049 da quando è stata inserita in asset storico dalla DTR Puglia e affidata alle cure dell’ATSP, il cui debutto fu rinviato per le dolorose vicende dei furti sulle macchine storiche avvenute in agosto scorso (il prossimo evento vedrà la E 646 028 protagonista insieme alla carrozza ABz 31-70 903-1 entrare a far parte del parco storico FS). Al viaggio hanno preso parte l’Assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Dott. Guglielmo Minervini, e il responsabile della Produzione di Trenitalia, Ing. Luigi Beltempo, accompagnati da diversi loro collaboratori i quali, con la guida autorevole ed esperta del Dott. Prof. Oreste Serrano, Presidente dell’Associazione Treni Storici Puglia, hanno visitato il convoglio storico e constatato il successo dell’iniziativa e l’impeccabilità dell’organizzazione. Ai graditi ospiti sono stati riservati tre scompartimenti di 1^ classe.

 
L'Assessore G. Minervini - L'Ing. Beltempo - Il Dott. Serrano
 
(Foto Oreste Serrano)

 

Il treno è partito dalla stazione di Taranto alle 08.40 e dopo una breve sosta alla stazione di Pantano per una precedenza, è giunto puntuale alle ore 09-30 a Metaponto. Qui tutti i viaggiatori hanno raggiunto a piedi il Museo, distante poche centinaia di metri dalla stazione, e a gruppi di 50 per volta hanno visitato le interessanti sale ricche di reperti archeologici provenienti da tutta l’area metapontina e della sibariade. Nel frattempo altri gruppi hanno preso posto sul Pullman della Ditta Chiruzzi, messo a disposizione dall’ATSP, con destinazione le Tavole Palatine, dove era ad attenderli il Socio Dott. Daniele Biffino, esperto di archeologia, che con somma maestria e chiarezza ha illustrato i reperti e risposto alle numerose domande dei convenuti. La visita si è svolta dalle ore 10.00 fino alle ore 13.30, e alle ore 13.55 il treno, con un leggero ritardo rispetto all’orario di partenza dovuto ai numerosi visitatori, si è mosso alla volta di Taranto, dove è giunto alle ore 14.45. Il successo dell’iniziativa è stato ancora maggiore per l’ATSP dove l’Assessore Minervini, molto attento a queste iniziative di grande interesse culturale e sociale (sul treno nelle vetture 6 e 2 erano ospitati 50 giovani del Centro di Salute mentale dell’ASL di Taranto e numerosi anziani dei centri di aggregamento comunale), ha dato il suo assenso e del suo Ufficio per la proroga del Protocollo d’intesa fino al 2015, utile a realizzare iniziative finalizzate alla promozione turistica storica e culturale della Regione Puglia attraverso l’uso dei treni storici.

 

 
E 424 pronta a trainare il Convoglio da Metaponto a Taranto
 
(Foto Oreste Serrano)

 

 
Ingresso al Museo di Metaponto
 
(Foto Oreste Serrano)

 

 
Il bus della Ditta CHIRUZZI parte per le Tavole Palatine
 
(Foto Oreste Serrano)

 

 
E 424 049 in coda al Convoglio
 
(Foto Oreste Serrano)
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 41 - 48 di 156
Menu principale
Home
Eventi e manifestazioni
Attualitą Ferroviaria
Modalitą richiesta treni
Linee Ferroviarie in Puglia
Rassegna stampa
Links
Diventare soci ATSP
Treni in programma
Programmi Treni
Locandine
Notizie storiche
Il recupero dei rotabili ATSP
Notizie storiche sui rotabili
Storia delle Ferrovie in Puglia
Francobolli ferroviari
Ultime notizie
Sondaggi
Ti piace il nostro sito?
 
Chi e' online